We’re going on a bear hunt

We’re going on a bear hunt

Confesso di essermi un po’ emozionata,  quando la mia piccola (due-enne) alla fine della lettura di We’re going on a bear hunt ha chiesto “ancora, ancora”, tutta rapita. Credo sia stata la sua prima richiesta convinta del BIS di un racconto :-)

Avevo comprato il libro (edizione cartonato formato 13×15) già da qualche settimana – mi pareva infatti di aver capito fosse un classico – ma non lo avevo guardato bene e non immaginavo potesse fare tanta presa.

Il testo in inglese è semplice, come la storia - l’autore, Michael Rosen, ha ripreso un’antica canzone popolare - mentre il ritmo del racconto scorre a due velocità: dapprima lento come un mantra ipnotico - ”we’re going on a bear hunt, we’re going to catch a big one” - davanti ai diversi ostacoli che i protagonisti (un adulto e quattro bimbi di diverse età) devono attraversare nella caccia all’orso, poi incalzante e concitato, dopo l’ingresso nella “narrow gloomy cave”. È qui infatti che arriva il bello… l’orso c’è davvero, bisogna scappare!!!

La mia piccoletta scrutava le figure additando l’orso che insegue il gruppo nel percorso a ritroso: nella tempesta di neve, nella foresta, nella palude, attraverso il fiume e nell’erba alta, al contempo spaventata e divertita. Credo che il segreto della storia sia proprio questo: un misto di tensione e comicità, con un epilogo – sotto le coperte!!! – buffo e rassicurante. “A dramatic and comic masterpiece”, dice il retro della copertina. Vero, verissimo! Anche se l’orso che si allontana nell’ultima pagina fa quasi malinconia nella sua innocuità.
We're going on a bear hunt - illustrazioni di Helen Oxenbury
Quanto alle illustrazioni di Helen Oxenbury, sono bellissime (acquerelli in bianco-nero alternati a tavole colorate, una scelta voluta che asseconda i movimenti del ritmo narrativo) anche nel formato piccolo.
Cercando in rete, si trovano molte recensioni. Segnalo questa, in italiano , visto che di recente è uscita una riedizione della traduzione del libro (per Mondadori).
Non posso non riportare a mia volta la chicca finale dell’articolo, pescata su YouTube: nientemeno che il video della storia. Non è una semplice lettura con le immagini del libro che scorrono, eh! No, è un vero e proprio cartoon con l’animazione delle illustrazioni originali.  WOW! Imperdibile :-)

Infine: per chi si vuole spingere oltre… visto che il libro è molto amato e popolarissimo in Inghilterra e USA, sempre in rete si può trovare parecchio materiale con schede da stampare (printables), flashcards, piccoli giochi e attività manuali ispirati alla storia… non c’è che da sbizzarrirsi. Per darvi un’idea, ecco un board da Pinterest.
Se i vostri bimbi sono ancora piccoli, insegnate loro a mimare la Bear Hunt!
They will love it (testato con le cuginette!)

Descrizione

We’re going on a bear hunt
Michael Rosen – Helen Oxenbury

In vendita su Amazon

We're going on a bear huntLibro cartonato di 36 pagine, con copertina morbida e imbottita.
Illustrazioni di Helen Oxenbury.
Dimensioni (cm): 13×15

Età: 2+ (e oltre per apprendimento lingua inglese)

Favorisce

  • la familiarizzazione con suoni e ritmi;
  • l’apprendimento delle prima parole in lingua inglese;
  • la memorizzazione di una filastrocca in lingua.

Piace ai bambini

5/5 like bimbi

Piace a MammaLoSa

5/5 like

Fascia di prezzo

€ 6,00 circa (il formato 13×15 cartonato)
cost

Be Sociable, Share!